SEO e posizionamento le strategie da adottare

SEO E SEA: FATTI TROVARE DAI MOTORI DI RICERCA!

 

Partiamo dalle basi: cosa è la SEO?

È l’acronimo di Search Engine Optimization ovvero di tutte le strategie atte a migliorare il posizionamento della tua pagina web su Google e sui vari motori di ricerca. In sostanza è l’insieme di strategie rivolte ad aumentare la visibilità di un sito internet, migliorandone il posizionamento tra i risultati così detti “organici”, ovvero non a pagamento, di un motore di ricerca.

Che differenza c’è tra SEO e SEA?

La sigla SEA sta per Search Engine Advertising e si riferisce all’ottimizzazione delle campagne a pagamento su Google. Ad esempio, gli annunci che compaiono nella parte superiore della pagina quando facciamo una qualsiasi ricerca. Lo scopo primario è quello di farsi notare prima di altri competitor già presenti tra i risultati organici.

Sia la SEO che la SEA basano le proprie strategie su interventi rivolti a migliorare il posizionamento, ma mentre per la SEO non vengono richiesti investimenti di denaro, con la SEA si paga per ottenere il click al sito ed accaparrarsi le prime posizioni nei motori di ricerca.

SEO, SEA o SEM?

Che fatica con queste sigle!

Ti ho spiegato in breve cosa sono ma passiamo al sodo. Come procedo per ottenere un risultato ottimale? SEO e SEA non si escludono a vicenda, anzi producono i risultati migliori quando vengono utilizzate insieme, seguendo una precisa strategia detta SEM.

È importante impostare molto bene le campagne SEA, in quanto per ottenere risultati è necessario investire importi sono molto elevati. Le azioni a pagamento però funzionano fino al termine del budget investito: una volta che l’importo prestabilito esaurisce, finisce anche la magia! È quindi fondamentale investire tempo per migliorare la SEO e mantenere buoni risultati anche senza investire.

Come migliorare la SEO?

Ti dico già, se il tuo obbiettivo è quello di imparare ad utilizzare in modo approfondito tutti gli strumenti e le tecniche SEO ti consiglio di iscriverti ad un corso dedicato. Di seguito ti fornirò qualche spunto da seguire per ottimizzare al meglio le tue pagine web:

  • LA SEO NON E’ UNA SCIENZA ESATTA: Sperimenta! Lo so che non è quello che ti aspettavi ma il posizionamento delle pagine è influenzato da una serie di fattori noti e altri segreti. Praticamente nessuno conosce tutti gli algoritmi che Google utilizza per posizionare le miliardi di pagine web. Quindi sperimenta: guarda i competitor più accreditati e scopri i loro segreti SEO!
  • FATTORI NOTI: fortunatamente abbiamo un’ampia base da cui partire vediamo di seguito cosa influenza la SEO

 

 

 

Non hai ancora un sito web? Scopri i servizi Gaphic dedicati al web design!

Parole e concetti chiave

Le key words sono gli elementi che fan sì che gli utenti trovino i siti web. Parole e concetti chiave sono alla base del posizionamento. Ma attenzione a non fare il pappagallo! Utilizza varie parole chiave che abbiano lo stesso significato o che rafforzano il concetto. Google capisce e non vede di buon occhio le troppe ripetizioni!

La SEO nei titoli

I TAG TITLE delle pagine web o degli articoli sono i primi elementi a cui prestare attenzione. Il consiglio è di inserire le parole e i concetti chiave all’interno dei titoli in modo da aumentare la possibilità di essere trovati dagli utenti. Oltre a questo ricorda che all’interno delle pagine è fondamentale che i titoli rispettino una gerarchia precisa: H1 deve essere unico e il più importante ed è seguendo questo criterio di rilevanza che attribuirai agli altri titoli presenti nella pagina la scala gerarchica (H2,H3,H4…). In questo modo comunicherai anche a Google quali sono i concetti chiave della tua pagina.

La SEO nei tag di enfatizzazione

Per tag di enfatizzazione intendiamo il grassetto, il corsivo, il sottolineato ecc… questi hanno il potere di attribuire più importanza alle parole designate, ma attenzione a non abusarne, otterrai l’effetto contrario!

La SEO nei link

I link sia interni che esterni aiuteranno tantissimo il posizionamento delle tue pagine all’interno dei motori di ricerca, non trascurarli! Lo stesso vale per il permalink a cui si da molta attenzione in quanto possono contenere concetti o parole chiave.

La SEO nella struttura delle pagine e dei contenuti

La struttura della pagina condiziona il posizionamento, il consiglio che ti do è di suddividere il testo in paragrafi indicando per ognuno il proprio titolo. Google analizza l’intera pagina ma presta maggiore attenzione ai primi paragrafi, è fondamentale quindi introdurre lì i concetti chiave della pagina o dell’articolo. Anche utilizzare elenchi puntati aiuta a migliorare la SEO.

La SEO nei media

La regola è una: leggerezza nelle immagini e nei video. Utilizzare media leggeri contribuisce a migliorare sensibilmente il posizionamento nei motori di ricerca.

 

Insomma, avrai capito che il posizionamento non è una scienza esatta. Gli algoritmi e le macchine cercano di imitare le reazioni umane: segui questo ragionamento quando stai curando la SEO delle tue pagine web.

Se hai creato un sito web con WordPress, la piattaforma ti offre automaticamente Yoast SEO un plugin, anche con piano gratuito, che può essere una buona guida per l’indicizzazione, ma anche qui non prenderlo troppo alla lettera!

Consiglio finale: ci vuole tempo prima di vedere i risultati, sii paziente! Utilizza Google Analytics per monitorare l’andamento delle tue pagine ed individua gli elementi da migliorare.

Studio grafica

Attira i tuoi clienti con design accattivanti! Dalla creazione del logo alle brochure, dai biglietti da visita ai post sui social. Conferma la tua brand identity

Raccontami del tuo progetto:

1 + 9 =